Diritto Civile


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 27713 - pubb. 15/07/2022

Finanziamenti per comprare azioni proprie, nullità per violazione dell’art. 2358 c.c. e liberazione del cliente dagli obblighi contrattuali

Tribunale Venezia, 24 Giugno 2022. Pres., est. Guzzo.


Banche popolari venete – Concessione di finanziamento – Acquisto di azioni c.d. baciate – Prova del collegamento – Nullità



Nel caso in cui i clienti di una banca popolare posta in liquidazione coatta amministrativa abbiano acquistato azioni della banca tramite concessione di finanziamenti correlati (nella fattispecie con la forma tecnica del c.d. fido per elasticità di cassa in conto corrente) e sia provato un vero e proprio collegamento intenzionale tra il prestito e l’acquisto dei titoli, va dichiarata la nullità dei negozi in quanto posti in essere in  violazione dell’art. 2358 c.c., che è una norma imperativa tesa ad evitare l’erosione anche potenziale del capitale sociale nell’interesse dei creditori. Per l’effetto, va dichiarata la liberazione dei clienti dalle  obbligazioni contrattuali che non siano ancora state adempiute nei confronti della banca. (Paolo Doria) (riproduzione riservata)


Il testo integrale